#NONSEISOLA

SOSTEGNO A DISTANZA 📱 IN VIDEOCHIAMATA
SOSTEGNO A DISTANZA

Metafora della palla di neve: trascurare difficoltà psicologiche

Tante volte i disagi psicologici vengono sottovalutati rispetto alle difficoltà fisiche.
È vero, all’inizio fanno meno paura e sembrano più gestibili. Si pensa di poter affrontare tutto da soli e in autonomia. Si dà meno importanza ad una problematica emotiva rispetto ad una problematica fisica perché si pensa che le cose si aggiusteranno da sole con il passare del tempo.

Metafora della palla di neve

Mi piace poter farvi immaginare le problematiche emotive e psicologiche quotidiane come delle piccole palle di neve sulla cima di una montagna.
All’inizio questi agglomerati di neve sono piccoli e apparentemente insignificanti. Non danno alcun disturbo e alcun fastidio. Si lasciano lì un po’ accantonati.
Però passano i giorni e queste palle di neve iniziano pian piano a rotolare lungo i confini della montagna. Una discesa lunga e costante. E mentre rotolano, passa il tempo, trascorrono i giorni.
Rotolando acquisiscono sempre più peso, sempre più grandezza, sempre più importanza.
Quella che all’inizio era un’innocua palla di neve, rotolando sta diventando più imponente e ingombrante. E più rotola e più prende potenza, forza, velocità.
Adesso inizi a sentire il fastidio di quello che prima era solo un piccolo dettaglio trascurabile.
Più si lascia che quella palla rotoli liberamente verso valle e più è probabile che acquisisca peso e dimensione fino a diventare una palla di neve gigante capace da sola di creare una frana.

Questo è un po’ quello che accade anche per le difficoltà psicologiche quotidiane. Più lasciamo che passi il tempo e più è facile che quelli che all’inizio sembravano piccoli problemi superabili diventino disagi pesanti e difficili da affrontare. Più una cosa diventa grande e più serve energia e tempo per poterla gestire e combattere.

Quante volte ti è capitata una cosa del genere? Quante volte qualcosa che sembrava insignificante ha poi causato una frana, un terremoto emotivo dentro di te?
Questo non significa che dobbiamo porre ogni volta attenzione ad ogni piccolo disagio psicologico. Significa che però ogni difficoltà ha il diritto di essere espressa, osservata e valutata per capire se possa servire un sostegno iniziale affinchè non si appesantisca di neve con il tempo.

Prenditi cura di te

Se ti accorgi di stare vivendo un problema emotivo che ti causa disagio, non temere di esprimere ad alta voce queste sensazioni e di ricercare ascolto e comprensione. Non permettere a quelle che potrebbero davvero essere piccole cose di diventare più grandi di quello che serve. Non lasciare che le palle di neve dei problemi che porti con te diventino delle frane. Prenditi cura di te stessa, anche delle cose che ti sembrano piccole e di poco valore.

Questo articolo ti è piaciuto? Condividilo!

Share on facebook
Share on email
Share on whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.