#NONSEISOLA

SOSTEGNO A DISTANZA 📱 IN VIDEOCHIAMATA
SOSTEGNO A DISTANZA

La memoria del nostro corpo

Ti sei mai trovato a risentire qualche sintomo sul tuo corpo e a percepire una forte paura?
Hai mai avuto sensazioni molto intense in seguito ad un intervento chirurgico? Anche dopo molti anni?
Hai mai notato che la tua attenzione è capace di segnalare subito alla tua mente quando percepisce un sintomo corporeo connesso ad una malattia o patologia vissuta in passato?

Se ad una o più di queste domande hai risposto sì, può significare che il tuo corpo ha catalogato la tua patologia o gli interventi che hai vissuto come eventi traumatici.

Il trauma del corpo

Si definisce trauma un turbamento dello stato psicologico, fisico e mentale causato da uno o più accadimenti dotati di particolare forza.
È possibile distinguere tra:

  • Traumi con la T maiuscola ovvero tutti i traumi causati da eventi straordinariamente gravi che sconvolgono la vita della persona minacciandone l’integrità o la sopravvivenza stessa (ad esempio vissuti di violenza, abusi, gravi incidenti, terremoti ecc..).
  • Traumi con la t minuscola ovvero tutte le esperienze che incidono significativamente dal punto emotivo sulla vita di una persona e che segnano una traccia nel corso della sua storia (periodi di stress, lutti, divorzi, cambiamenti, difficoltà fisiche).

Trauma dovuto ad una malattia

La diagnosi e la presenza di una malattia, rientrano nella categoria dei possibili traumi con la t minuscola.  In particolare quando tutto  è vissuto in maniera molto intensa dal punto di vista emotivo.
La mente classifica l’esperienza come un trauma sotto ogni punto di vista. Ogni ricordo che sia visivo, olfattivo, uditivo, viene impresso in maniera molto forte nella memoria della persona che lo ha vissuto.
In un primo momento i ricordi si fermano alla memoria razionale, in un secondo momento si spostano nella parte inconscia della mente andandosi a depositare.

Quando si vive un determinato momento associandolo ad emozioni spiacevoli, anche nella memoria tutto quanto collegato a quell’evento si connette alle emozioni di difficoltà.
Quello che capita ad esempio con una malattia cronica è che si arrivi a creare un vero e proprio schema mentale connesso ad ogni piccolo segnale che sia collegato ai sintomi specifici.
Ad esempio capita che in periodi di minor dolore, basti un piccolo segnale di ritorno per scatenare paure e disagi. A volte basta un odore, altre volte un rumore, ma se quell’odore e quel rumore sono associati ad una esperienza negativa, si scateneranno con essa anche tutte le emozioni collegate in precedenza.

Trauma da intervento chirurgico

Anche gli interventi chirurgici posso essere vissuti in maniera traumatica e dare vita al collegamento con emozioni spiacevoli.
Quando ci si trova a vivere un operazione in maniera violenta, improvvisa o con forti emozioni di paura, tutto questo creerà nella mente una traccia pronta a scatenarsi al più piccolo segnale. Tutto quanto connesso all’operazione subita, verrà catalogato insieme all’intervento stesso come esperienza traumatica. Basterà in futuro un semplice rimando a questa esperienza per scatenare le emozioni ad essa connesse.
Anche il solo pensiero di doversi operare nuovamente per altri motivi, scatenerà emozioni e vissuti di ansia e paura.

Prenditi cura di te

Tutto quanto descritto nei paragrafi precedenti risulta valido solo se malattia, sintomi e interventi sono vissuti in maniera negativa. Quando le emozioni connesse a queste situazioni sono serene non si crea ovviamente alcun trauma.
Il suggerimento psicologico se pensi di aver connesso un vissuto traumatico alla tua malattia o al tuo intervento chirurgico è di poterti occupare delle tue emozioni per fare in modo che non disturbino la qualità della tua vita. Insieme e grazie all’uso della psicoterapia ipnotica potremo alleggerire i ricordi connessi agli eventi che la tua mente ha percepito come traumatici in modo tale da renderli meno invalidati e fastidiosi.

Questo articolo ti è piaciuto? Condividilo!

Share on facebook
Share on email
Share on whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *