#NONSEISOLA

SOSTEGNO A DISTANZA 📱 IN VIDEOCHIAMATA
SOSTEGNO A DISTANZA

Endometriosi e psicologia: 6 domande frequenti

È COLPA DELLA MIA MENTE O DI QUALCHE ESPERIENZA TRAUMATICA SE SOFFRO DI ENDOMETRIOSI?

No! L’endometriosi è una patologia del corpo che ha cause mediche (che ancora si stanno studiando). Non è colpa né causa della tua mente o delle tue emozioni.
Le esperienze traumatiche anche gravi nella vita possono capitare ma non causano l’endometriosi.
Al contrario il vissuto della diagnosi e dei sintomi della malattia possono invece diventare un’esperienza traumatica che arriva a causare disagi e difficoltà nel tuo mondo emotivo.

IL MIO MODO DI VIVERE LA FEMMINILITÀ PUÒ AVERE CAUSATO LA MALATTIA?

No! Il modo di vivere il tuo essere donna è il tuo, al di là che tu lo possa reputare giusto o sbagliato, buono o cattivo, non incide sull’insorgere della malattia.
Quello che invece succede è che l’endometriosi causando difficoltà fisiche di un certo livello, modifica anche l’immagine femminile che tu hai di te stessa. Questo ti mette a confronto spesso con un’immagine di te diversa da quella che avevi desiderato.

LO STRESS INFLUENZA I SINTOMI DOLOROSI?

Si! Questo accade per i sintomi dell’endometriosi e per qualunque altro sintomo doloroso. Essere pesantemente sotto stress (per qualunque motivo) non aiuta lo stato di benessere generale. Questo incide sul tuo corpo facendo amplificare ed ingigantire la percezione del dolore rendendo tutto ancora più faticoso e pesante.
Riuscire per quanto possibile a mantenere i livelli di stress ad un livello che sia tollerabile e sopportabile aiuta lo stato di salute.

COME POSSO TENERE A BADA LA PREOCCUPAZIONE E LA PAURA PER LO STATO DI SALUTE?

Avere ansia, paura e preoccupazione di quello che sarà il proprio futuro dal punto di vista della salute è normale. Si fanno pensieri rivolti a quello che potrà accadere e a come si potrà affrontare. Di base va assolutamente bene. Queste emozioni smettono di essere funzionali nel momento in cui tu percepisci che diventano esagerate o eccessive tanto da non permetterti di viverne altre.
In questo caso riconoscere di aver superato il limite di sopportazione è già un primo passo.
Ricordarti di tutte le altre sfumature della tua vita e della tua persona è sicuramente il secondo passo. Successivamente puoi valutare se chiedere un aiuto professionale che possa aiutarti a capire come accogliere l’ansia senza che diventi distruttiva.

LA MALATTIA INCIDE SULLA MIA AUTOSTIMA?

Si! Avere una malattia cronica incide molto spesso sulla considerazione che tu hai di te stessa, sia internamente che esternamente.
Può capitare che tu ti senta sbagliata, rotta o diversa rispetto alle altre donne. Non sempre è facile mantenere i ritmi delle normali attività quotidiane e spesso serve fermarti o rallentare. I pensieri di poter deludere chi ami sono all’ordine del giorno.
Tutto questo esiste ed è naturale, non deve però annullarti o distruggerti. Tu vali come donna anche se stai soffrendo e affrontando una malattia. Ripetitelo più volte, circondati di persone che te lo fanno notare e se questo non basta chiedi aiuto!

HO SBALZI DI UMORE FREQUENTI POTREBBERO ESSERE CAUSATI DALLE TERAPIE ORMONALI?

Si! Le terapie ormonali che spesso si assumono per tenere a bada i sintomi dell’endometriosi, agendo proprio a livello ormonale possono agire e modificare il tuo umore. Questo è ancora più vero e valido in presenza di emozioni che già erano vissute come importanti e forti in precedenza. Spesso le terapie possono andare ad accentuare stati ansiosi o depressivi già presenti in precedenza.

Questo articolo ti è piaciuto? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.