Cistite

 Una delle più comuni infiammazioni nel mondo femminile. Curabile e trattabile senza grossi problemi se non quando diventa cronica.  La cronicità e la ricorrenza causano dolori fisici importanti e sofferenze psicologiche a cui dare ascolto!

Definizione e sintomi

La cistite è una della infiammazioni urogenitali più diffuse nel mondo delle donne. Non per questo però deve essere banalizzata.

I sintomi principali dal punto di vista fisico sono: frequenza e urgenza di urinare, dolore o bruciore durante la minzione, difficoltà nella minzione, presenza di urine maleodoranti, sensazione di peso vescicale, presenza di dolore nella zona genitale. Ovviamente ogni caso è a sé e ogni donna può sviluppare precisi sintomi in maniera più o meno intensa. Tali sintomi variano a seconda che si tratti di un’infezione acuta o cronica.

In maniera molto sintetica possiamo distinguere tra:

  • Cistite batterica, che può diventare cronica o ricorrente se compare più volte durante l’anno
  • Cistite post coitale, quando si presenta dopo un’attività sessuale
  • Cistite interstiziale cronica, di origine non batterica

Sfide psicologiche

Nei casi di cistite acuta ma limitata ad uno o pochi episodi trattabili e curabili, non si incorre in nessuna difficoltà psicologica particolare. Le conseguenze psicologiche si manifestano nei casi in cui la cistite diventa cronica e ricorrente e si assiste ad una incidenza sulla qualità della vita della donna che ne viene ampiamente condizionata. Proprio quando si vive la cronicizzazione spesso ci si sente dire frasi del tipo “è tutta colpa dell’ansia, dello stress, della testa” tendendo a dare la colpa a cause psicosomatiche. In realtà, sebbene la mente abbia sempre un certo potere sul nostro corpo, la cistite può diventare cronica senza che la colpa sia della nostra testa o delle nostre emozioni! Le principali conseguenze sul piano emotivo possono essere così brevemente riassunte:

  • Gestione quotidiana del dolore e della sofferenza psicologica
  • Paura del dolore e delle possibili recidive
  • Senso di frustrazione e di vulnerabilità nel non riuscire a trovare una soluzione
  • Senso di incomprensione
  • Vergogna nel raccontarsi
  • Senso di colpa dato dal pensiero che si possa fare qualcosa che peggiori i sintomi
  • Tristezza e perdita di speranza
  • Aumento dello stress
  • Difficoltà sessuali

Come accade spesso per patologie che diventano croniche, si crea in maniera spontanea un circolo vizioso legato al dolore e alle emozioni. Si vive il dolore che con il passare del tempo causa paura, tensione, ansia e stress. Più aumentano ansia, preoccupazione e stress e più aumenta anche il dolore.

Questa condizione quando non è supportata e compresa dall’esterno, crea frequentemente ripercussioni sulla vita sociale e lavorativa della donna che è costretta a limitare le sue attività in funzione dei sintomi dolorosi. Sulla base di questa veloce sintesi è normale osservare la stanchezza come una delle più comuni sensazioni che riportano le donne affette da cistite in maniera cronica.

La voce delle donne

“Vivo nell’ansia di dover rivivere da capo gli stessi dolori”, “La mia vita è condizionata 24 ore su 24”, “Ormai ho perso le speranze”, “Gli altri non comprendono”, “Mi vergogno a parlarne”, “Vivo in dipendenza del disturbo”.

Queste sono solo alcune delle frasi che riassumono i pensieri delle donne con cistite cronica con cui ho potuto lavorare. Trovare uno spazio di accettazione e di ascolto senza giudizio permette sicuramente di superare la vergogna e di sfogare le proprie emozioni e le proprie paure. Questo non risolve il problema ma aiuta a sentirsi, almeno psicologicamente, un po’ più leggere.

Non sei sola

Oltre ai rimedi medici che sono assolutamente necessari e fondamentali, un sostegno psicologico può aiutarti per affrontare e gestire la paura, limitare la sofferenza emotiva, fornirti uno spazio per sentirti compresa e accettata, potenziare l’autostima e la fiducia in te stessa.

Ricorda: il dolore è reale e non psicosomatico, ma la mente può sempre aiutare il tuo corpo!

Blog

Ansia e malattie croniche

Soffrire di una malattia cronica con sintomi fisici costanti può portare dal punto di vista emotivo e psicologico ad amplificare gli stati ed i vissuti

LEGGI →